Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cliccare qui per scaricare i numeri arretrati di Vedantga
Clicca qui per scaricare i numeri arretrati di Vedanta

 

La finalità del Vedanta è portare l’individuo all’integrale liberazione
dall’ignoranza-avidya individuale e universale„
Raphael

 
 
Vedanta è un periodico mensile on line, nato come omaggio al periodico Vidya da cui trae ispirazione, che cerca di portare ai suoi lettori degli scritti che si riallacciano alla Philosophia perennis o Metafisica tradizionale il cui intento è essenzialmente realizzativo.
 
La parola Vedanta, dal sanscrito, vuol dire "fine dei Veda" ad intendere il fine ultimo degli scritti sacri che è di conoscenza metafisica, sapienza, scienza, e deriva dalla radice vid (da cui Veda) che significa "vedere", "sapere".
 
Vedanta è inteso anche in senso materiale ed indica le Upanishad, il Brahmasutra e la Bhagavadgita. Opere di cui raccomandiamo la lettura nella traduzione e nel commento di Raphael, pubblicate dalle Edizioni Asram Vidya.
 
Vedanta viene inviato per eMail in un file.pdf facilmente leggibile a video. Viene pubblicata anche una versione che si può stampare in fronte retro e graffettare a fascicolo. Alcuni articoli dei numeri arretrati sono elencati a pié di pagina. Tutti i Vedanta già pubblicati sono disponibili nella sezione Downloads di questo sito accessibile dal menù in alto di tutte le pagine.
 
 

Per ricevere il periodico nella propria casella di posta elettronica
iscriversi cliccando qui.

Uno

«L’unità metafisica è attualità pura che esclude ogni passaggio dalla potenza all’atto; parlare, nell’infinito Essere sempre presente e attuale, di una distinzione di fasi pur se teorica è impossibile. La realizzazione metafisica, più che un fatto di attuazione-realizzazione, è un atto di Conoscenza-consapevolezza immediata perché all’Essere puro non si perviene per gradi o con supporti, né l’Essere puro può essere colto nel processo-attuazione.» (Raphael)

All’aspirante del sacro può capitare di dimenticare alcune parole di avvertimento che solitamente i Conoscitori lasciano quale avviso, sulle difficoltà del cammino, quando si usa l’inferenza in luogo della pratica che affronta la quotidianità dell’ente.
Affascinata da certi scritti e travolta dalle emozioni, la mente si sente pronta a scalare le vette più alte e raggiungere le mete più lontane, solo perché un attimo di intuizione o di comprensione, trattenuto nell’adesione, determina la credenza che la meta sia lì, a portata di mano.

RAMANA MAHARSHI
RICORDI VOL. I
di Autori Vari
A cura di Bodhananda


ADVAITA BODHA DIPIKA
di Karapatra Swami
Presentazione di Raphael
A cura di Bodhananda

 

 
ET IN ARCADIA EGO
ANIMAM RECEPI
di Sigife Auslese